Auguri a Brigitte e SophiaNate nello stesso anno e nello stesso mese. Brigitte Bardot e Sophia Loren sono diverse, ma si sono entrambe imposte come icone.

Brigitte Bardot e Sophia Loren header

BRIGITTE BARDOT E SOPHIA LOREN

Rappresentano entrambe un’epoca, ma non potrebbero essere più diverse. Di certo hanno almeno una cosa in comune: essere nate entrambe nel settembre 1934. Quale modo migliore di festeggiare gli 80 anni di due icone senza tempo come Brigitte Bardot e Sophia Loren, se non ripercorrere la loro vita e il modo in cui entrambe hanno influenzato il mondo del cinema e della moda?

Sophia Loren e Brigitte Bardot

 

Inserisci questa immagine all’interno del tuo sito:

Sophia (il cui vero nome è Sofia Villani Scicolone) compie gli anni il 20 settembre, mentre per il compleanno di Brigitte bisogna aspettare il 28 dello stesso mese. Sophia ha all’attivo 80 pellicole, l’ultima delle quali girata col figlio regista, e ha da poco pubblicato le sue memorie nel libro “Ieri, Oggi, Domani”, titolo che riprende uno dei suoi film più conosciuti. Brigitte, invece, dedica ora la sua vita alla lotta per i diritti degli animali e per questo l’8 settembre ha indirizzato una lettera al Governo francese.

 

Brigitte Bardot e Sophia Loren, Francia e Italia:

La Bardot, detta anche BB per le sue iniziali, ha dato inizio alla sua carriera nel 1949, quando fu scelta per posare per la copertina francese di Elle. Negli anni è diventata un sex symbol, un po’ per la sua aria da “sex kitten” un po’ per il suo tipico stile francese. La Loren invece ha vinto nel 1950 la fascia di Miss Eleganza a Miss Italia e ha continuato su questa strada, distinguendosi per il suo stile sofisticato e l’eleganza italiana. Per i suoi 80 anni, che coincidono con il settantacinquesimo anniversario del concorso di bellezza, le è stato conferito il titolo di “Miss Italia ad honorem”; oltre al titolo di “Miss Cinema”, ovviamente! Recentemente si è inoltre conclusa una mostra al Palazzo del Cinema di Venezia per celebrare la lunga carriera della Loren attraverso 27 fotografie.

 

La carriera

Brigitte ha iniziato come ballerina ed è solo nel 1956 che, grazie al film “Et Dieu Créa La Femme” (E Dio creò la donna) (qui di seguito il video della scena del mambo), la sua carriera da attrice è decollata. BB compariva svestita in parecchie scene e per questo la pellicola fu considerata scandalosa in molti paesi. Il film uscì solo nel 1958 in Italia con il titolo “Piace a troppi” e la censura ne tagliò diverse parti.

Gli inizi di Sophia furono senza dubbio più difficili: cresciuta senza la figura di un padre in un’epoca in cui una madre single dava scandalo. Veniva presa in giro dai conoscenti per il fisico provato dalle ristrettezze, tanto da guadagnarsi il soprannome di “Stuzzicadenti”. Ma fu proprio il suo fisico ad attirare più tardi l’attenzione di Carlo Ponti, che nonostante la grossa differenza d’età, riuscì a conquistarla e a sposarla anni dopo il loro primo incontro. Fu anche grazie al sostegno di Carlo che Sophia approdò a Hollywood e vinse nel 1962 l’Oscar come Miglior Attrice per la magistrale interpretazione ne “La ciociara”. La Loren non si presentò alla cerimonia del ’62, ma lo fece a quella del 1991, quando le fu conferito l’Oscar alla carriera. Anche Sophia, come Brigitte, ballò durante uno dei suoi film un famosissimo mambo, di cui potete vedere il video qui di seguito.

 

La moda

Brigitte non amava i tacchi e preferiva scarpe basse, soprattutto ballerine. Chiese alla stilista Rose Repetto, che disegnava scarpe da ballo, di creare scarpe comode come quelle per il balletto, ma indossabili nella vita di tutti i giorni. Le Repetto Cendrillon, create in quell’occasione, sono tutt’ora uno dei pezzi di punta del marchio. BB lanciò anche la moda del bikini, grazie al suo ruolo in “Manina, ragazza senza veli” e alle tante apparizioni sulle spiagge di St.Tropez.

Sophia nei suoi film spesso interpretava ragazze di umili origini che vestivano semplicemente. Nella vita vera, invece, amava (e ama) gioielli, cappelli, foulard di seta, vestiti eleganti da Chloe e pellicce. La pellicceria Annabella la scelse come testimonial nel 1994, ma questo le costò la stima di Brigitte Bardot che, militante per i diritti degli animali, le indirizzò anni dopo una lettera aperta: la condannava per aver prestato il suo volto a un’azienda che produce pellicce e le chiedeva di smettere di indossarle. Lo spogliarello in “Ieri, oggi, domani” prima e le scene in body-corsetto nero ne “La milionaria” poi, elevarono Sophia a sex symbol. Nel 2006 Pirelli la immortalò nel suo calendario, insieme a donne molto più giovani come Gisele Bündchen, Jennifer Lopez e Kate Moss.

Nonostante BB abbia lasciato la carriera di attrice a soli 39 anni e abbia deciso di vivere lontano dai riflettori, il suo stile continua a influenzare il mondo della moda. Jimmy Choo ha chiesto a Nicole Kidman di interpretare il ruolo di Brigitte Bardot nella campagna per la collezione 2014. Chanel ha ricreato la scena in cui la francese compare nuda ne “Il Disprezzo” per annunciare Chanel Rouge Allure. Dior ha ricreato il mambo italiano di Brigitte grazie alla modella Daphne Groeneveld (potete vedere il video qui sotto) e ha utilizzato la canzone “Moi, je joue”, cantata da BB, per il video della campagna pubblicitaria di Miss Dior Cherie, girato da Sofia Coppola. BB ha infatti registrato diverse canzoni, tra cui “Je T’aime… Moi Non Plus” e “Bonnie and Clyde”, incise col suo amante Serge Gainsbourg.

Di seguito Daphne Groeneveld interpreta il ruolo di Brigitte nella campagna di Dior:

Sophia, simbolo di una bellezza italiana senza tempo, è la principale fonte di ispirazione di Dolce e Gabbana. I due stilisti non solo hanno utilizzato la versione della Loren di “Mambo italiano” per una delle loro sfilate (potete vedere il video qui di seguito), ma si sono recentemente ispirati a lei per la collezione primavera/estate Haute Couture 2014. Anche Valentino si è ispirato a lei e spesso l’ha vestita in occasioni importanti; al museo virtuale Valentino Garavani è esposto, tra gli altri, anche il vestito che Sophia indossò per la cerimonia degli Oscar.

Ed ecco la sfilata di Dolce e Gabbana ispirata a Sophia Loren:

 

Sia Brigitte che Sophia hanno notevoli doti canore, di seguito una selezione di canzoni per i fan più accaniti:

Qual è lo stile che preferisci? Brigitte o Sophia?

 

 

Potrebbe interessarti anche…

Penelope Cruz raccontata in 40 abiti STYLIGHT Madonna 10 stili di un'icona STYLIGHT La moda agli Oscar