Le pose sul Red CarpetIl linguaggio del corpo e il portamento sono fondamentali per valorizzare il look sul Red Carpet. Scopri le pose più iconiche sfoggiate sul tappeto rosso!

POSE SUL RED CARPET - OSCAR

 

Guida alle pose più iconiche sfoggiate sul tappeto rosso

 

La serata degli Oscar si è appena svolta. Il red carpet che precede la cerimonia si tramuta in un vero e proprio trampolino di lancio: un’apparizione ben studiata e accolta favorevolmente, infatti, può far decollare la carriera di un’attrice, insieme a quella del designer e dello stylist responsabili del suo look. Dietro all’aspetto delle star che posano per un breve lasso di tempo davanti agli obiettivi, c’è una quantità impressionante di lavoro. Prima, durante e dopo la cerimonia, infatti, non sono solo i nominati e i vincitori ad attirare l’attenzione, ma anche i migliori e i peggiori look.

Gli stylist, i designer e gli showroom giocano un ruolo molto importante quando si parla di red carpet. La scelta di ciò che viene indossato è fondamentale, che siano abiti Versace o scarpe Valentino, tuttavia c’è un altro elemento da tenere in considerazione: il linguaggio del corpo. Una volta che l’attrice ha scelto cosa indosserà per questa notte speciale, incomincia una fase di preparazione: vengono esaminate diverse fotografie, si considera quale angolazione possa valorizzare al meglio l’outfit e quale posa si adatti maggiormente al look. Proprio per questo noi di STYLIGHT abbiamo selezionato e analizzato le pose più iconiche assunte sul red carpet: date un’occhiata qui sotto per passarle in rassegna una ad una.

GUIDA ALLE POSE SUL RED CARPET


Inserisci l’immagine all’interno del tuo sito


L’87esima edizione degli Academy Awards: le pose del 2015

POSE SUL RED CARPET 2015

All’interno della nostra guida abbiamo analizzato le pose più iconiche nel corso degli anni e incluso i nomi di chi le ha adottate. Ora diamo una rapida occhiata ad alcuni esempi tratti dal red carpet del 2015. Cate Blanchett ha optato ancora una volta per la posa classica e più semplice, con le mani lungo i fianchi, mettendo in mostra così l’abito nero di Margiela, con un tocco di colore dato dallo splendido collier turchese di Tiffany. La stessa posa è stata assunta, tra le altre, da Scarlett Johansson e Gwyneth Paltrow. Dakota Johnnson ha indossato un abito Saint Laurent rosso acceso che, in combinazione con la posa “Curva armoniosa”, ha messo in risalto la sua figura. Emma Stone è apparsa in un meraviglioso abito di Elie Saab: le “gambe incrociate” hanno permesso di mostrare il profondo spacco. L’importante abito di Jennifer Lopez con una gonna molto voluminosa, sembrava fatto apposta per congedarsi dal red carpet “Guardando indietro”, e di fatto la Lopez ha lanciato, seppur brevemente, uno fugace sguardo indietro corredato da un sorriso; anche Rita Ora ha accennato questa posa, perfetta per mostrare lo strascico del suo elegante abito Marchesa. Premiata come migliore attrice protagonista per il suo ruolo drammatico in “Still Alice”, Julianne Moore ha potuto adottare sul palco la (meritata) posa della vincitrice. Sul carpet prima della cerimonia ha prediletto la “Teiera” per posare di fronte agli obiettivi. Ma non è l’unica: molte altre attrici, dall’affezionata Meryl Streep a Naomi Watts, hanno scelto questa posa.

POSE ICONICE SUL RED CARPET

Ma questi sono solo alcuni esempi…Quali sono le tue pose e i tuoi look preferiti del red carpet di quest’anno?

L’importanza della posa giusta

Molte star sembrano trovarsi perfettamente a proprio agio posando sul tappeto rosso. Per loro sostare sotto i riflettori ed esporsi di fronte ad una schiera di paparazzi sembra essere cosa naturale e all’ordine del giorno. Sanno infatti che ciò che conta davvero, in fondo, non è solo l’abito o l’acconciatura, ma anche il portamento. In un’intervista rilasciata a Pret-a-Reporter la stylist Tanya Gill ha affermato infatti: “la posa è cruciale per determinare come l’abito verrà percepito”.

Quando Lupita Nyong’o ha vinto il suo primo Oscar, lo ha fatto indossando un lungo abito di seta di Prada di colore azzurro chiaro che si è impresso indelebilmente nella nostra memoria. A contribuire al successo dell’abito è stata senza dubbio anche l’elegante posa che ha assunto prima di congedarsi dal carpet, completa di un dolce sorriso e uno sguardo lanciato indietro in direzione degli obiettivi.

Se volete capire di cosa stiamo parlando, date un’occhiata fino in fondo al video che vede Lupita protagonista sul tappeto rosso degli Academy Awards del 2014:

Alcune attrici sanno quanto influente possa essere una posa iconica e ne hanno adottata una come cifra stilistica. Il migliore esempio è la “Angelina”, posa stravagante che è diventata virale dopo che la gamba nuda di Angelina Jolie è spuntata dal suo abito nero di Atelier Versace sul red carpet degli Oscar del 2012. Questo a riprova di quanto il connubio tra abito e posa sia importante. Dopo tutto indossare abiti così sofisticati richiede la capacità di giocare e destreggiarsi, valorizzando volumi, linee e disegno. Un altro valido esempio è Cate Blanchett: quando ha indossato un abito Givenchy Haute Couture sul red carpet dell’83esima edizione degli Academy Awards, si è limitata ad una posa semplice e sobria per una mise di per sé eccentrica e molto raffinata. Le “mani giù” lungo il bacino hanno messo in evidenza il taglio delle maniche e incorniciato gli originali inserti.

La posa “Angelina”:

Ci sono poi anche altre pose, come “l’anfora”, che aiutano ad apprezzare i dettagli del design dell’abito e ce ne sono alcune che possono influenzare la percezione del corpo come “La teiera” o la “Sidepoint”. Le pose possono anche aiutare a veicolare l’attenzione su particolari accessori: presentandosi sul carpet a “Mani unite”, Emma Watson ci ha permesso di apprezzare la clutch e i gioielli che sfoggiava per l’occasione.E non la nominiamo a caso, visto che le borsette metalliche sembrano essere davvero la sua passione: da Chanel a Jimmy Choo, fino alle borsette Roger Vivier.

Gli abiti scelti per il tappeto rosso vengono direttamente dalle sfilate. Una delle conseguenze che ne deriva è la tendenza a paragonare la modella e l’attrice. Sorge spontaneo il confronto tra come il medesimo abito è apparso sulla passerella e sul red carpet: altro motivo per cui prepararsi e assumere una posa che valorizzi l’abito e la figura al meglio può fare davvero la differenza.

C’è poi un’ultima posa che possiamo vedere soltanto alla fine dell’evento, ma che catalizza tutta la nostra attenzione: quella della “vincitrice”. Non ci sono regole o consigli precisi in merito ed è molto facile distrarsi. Le varie pose assunte in questa circostanza prevedono infatti sempre la stessa protagonista: la tanto agognata statuetta.

 

 

Ti potrebbe anche interessare…

Quanto costa unanotte da Oscar?LE COLLABORAZIONI DI H&M BRIGITTE BARDOT E SOPHIA LOREN: DUE ICONE A CONFRONTO I FIGLI DELLE STAR SI FANNO STRADA NEL MONDO DELLA MODA